La musica a Biella non è morta

La musica a Biella non è morta, rilassatevi. A Biella esiste, per fortuna, un bel panorama musicale che piano piano cresce e si espande, lentamente, quasi senza far rumore. E’ un mondo fatto di musicisti veri, di passione, sudore e voglia di emergere.

Sono tante le realtà che in questi mesi stanno emergendo e purtroppo passano quasi inosservate in provincia. Autori “costretti”  loro malgrado a emigrare per farsi conoscere, artisti Nostri, nati e cresciuti qui che non riescono a trovare lo spazio adatto per esprimere al meglio la loro arte. Non parliamo di CoverBand (di quelle ne è pieno il mondo e purtroppo anche i pochi Pub di zona), parliamo di Artisti con la A maiuscola, che creano, che sudano, che soffrono, che hanno il coraggio di fare della propria passione una ragione di vita senza scimmiottare il rocker famoso di turno.

Vediamo artisti locali costretti a suonare fuori provincia, a volte fuori regione per avere un minimo di riscontro, per poi essere magari osannati in città, ma solo dopo, quando ormai il peggio è passato, quando ormai il loro nome significa qualcosa. Abbiamo molti spazi qui da poter riservare a questi artisti eppure preferiamo impegnarli per “personaggi” di sicuro richiamo e successo, come i rapper di turno o i DJ più alla moda.

Di questo non incolpiamo i gestori dei locali, loro giustamente devono vivere e “purtroppo” chi fa cassa sono gli artisti (o pseudo tali) del momento. Non dimentichiamo però che l’arte non ha nome, non ha età e non ha titolo sui giornali. Troppo comodo ricordarci di loro quando finalmente saranno qualcuno!

La musica a Biella non è morta, è solo in coma!

Precedente La Biella che piace(va) Successivo C'era una volta .... Via Italia