Biella città noiosa 2.0

Rieccoci qui, ancora una volta resuscitati per venire in soccorso della nostra ridente cittadina. Anche se non abbiamo più una pagina Facebook, non vuol dire che siamo morti (anche se con i tempi che corrono se non ce l’hai.. non sei nessuno, e noi infatti non siamo nessuno)

Bando alle ciance, abbiamo preso visione del simpatico articolo che in queste ore sta spopolando in rete, condiviso dal popolo biellese e non solo, relativo alla noiosità della nostra bella provincia.

In primis vogliamo fare i complimenti a VICE per il sarcasmo e l’ironia usata per il suo articolo, dopo di che possiamo anche noi dire la nostra in merito.

BIELLA CITTÀ NOIOSA? Certo, lo siamo stati per anni, abbiamo vissuto nel lusso (non solo economico), ci siamo crogiolati nella semplicità del nostro piccolo paradiso terrestre, lontani dal quel delirio di cronaca che imperversava in tutto il paese. Salvo qualche sporadico episodio di “nera” abbiamo sempre fatto vanto del nostro essere “per bene” e ora? Non ci piace più? Non vogliamo più leggere notizie frivole di giovani caduti dalla bici, di pezzi di formaggio rubati o di vecchiette scippate?

Un tempo ne facevamo un vanto …ma solo se eravamo noi a dirlo, adesso vogliamo la cronaca, vogliamo gli immigrati molesti, i tossici rissosi, le rapine finite in tragedia, vogliamo la Notizia che ci dia un appiglio per dare libero sfogo alla nostro odio represso, alla nostra voglia di urlare disagio.

Ben vengano le cadute un bicicletta e i giornalisti di paese che ci montano articoli imbarazzanti per poi vantarsene ancora di più se glielo si fa notare.

Ma Biella non è noiosa per questo, Biella è noiosa perché ancora sta bene (scusate, sta meglio di altri)

Abbiamo molto per non annoiarci, abbiamo molto di cui andare fieri e vantarci, il giornalismo fatto di nulla non è una di quelle cose ma tutto il resto c’è e sta a noi farlo capire a chi ci considera noiosi…. basta che non siamo i primi a sbadigliare facendolo.

LBCP

Precedente Arriva I-mmigrate, l' App per Smartphone Made in Biella. Successivo Il buono, il brutto e il grigliato.